Homepage

Linosa, é una piccola isola di origine vulcanica posta al centro del Mediterraneo a SO della Sicilia (dista circa 167 Km dalla Sicilia, 165 dall’Africa, 42 da Lampedusa e 114 km a SE di Pantelleria).

L’isola di Linosa, dal punto di vista sia geologico che morfologico, risulta molto più interessante dell’isola di Lampedusa, ed insieme a quest’ultima e all’isola di Lampione fa parte dell’arcipelago delle isole Pelagie.

La superficie dell’isola Linosa è di circa 5,5 Km² ed è circondata per tutta la sua circonferenza da circa 6 chilometri di strade asfaltate. Nella parte interna dell’isola troviamo invece diverse strade e sentieri sterrati che ci daranno la possibilità di visitare l’isola in lungo e in largo.

I crateri vulcanici che hanno terminato la loro attività ormai da millenni, sono meta di splendide escursioni – monte Vulcano (195 m), monte Rosso (186 m), monte Nero (107 m).

Altre splendide escursioni sono – giri in barca, visita al sito della Berta Maggiore e immersioni mozzafiato.
Linosa, un’isola selvaggia ideale per trascorrere le vacanze in piena tranquillità.

In queste pagine troverete informazioni in genere come:

NOTIZIE UTILI

A Linosa dal 1° giugno al 30 settembre non possono sbarcare auto non residente. Sono ammessi ciclomotori e moto.

Sull’isola di Linosa non sono presenti banche ma solo un Ufficio Postale munito di bancomat. Pertanto, non sarebbe una cattiva idea di munirsi di carta postale  prepagata.

Nel 2002 e’ stata istituita la Riserva Marina Isole Pelagie. Il Corpo Forestale dello Stato gestisce la Riserva Naturale Orientata per tutelare la colonia di Berta Maggiore e la riproduzione della tartaruga marina Caretta Caretta, quest’ultima tutelata anche dai volontari CTS.

Linosa la seconda isola, per grandezza, delle Pelagie, nel canale di Sicilia, appartenente alla provincia di Agrigento e al Comune di Lampedusa e Linosa.

Se vi trovate a passare da Linosa, non potrete fare a meno di assaporare le ottime lenticchie di Linosa e capperi di Linosa coltivati sull’isola esclusivamente con metodi biologici.

Numeri utili:

– Delegazione Comunale di Linosa 0922 972086 
– Carabinieri di Linosa 0922 972083
– Guardia Medica di Linosa 0922 972115
– Farmacia di Linosa 0922 972203
– Ufficio Postale di Linosa 0922 972084
– Centrale Elettrica di Linosa 0922 972034
– Linosa – Agenzia Siremar / UsticaLines / Traghetti delle isole 0922 972062
– Porto Empedocle – Agenzia Siremar/ UsticaLines / 0922 636683

– Siremar Lampedusa – 0922 970003
– Aeroporto Lampedusa – 0922 970588

– Guardia costiera – 0922 970141
– Soccorso in mare – 1530

Come arrivare

AEREO:

Potete raggiungere direttamente l’isola di Lampedusa e da qui imbarcarsi con l’aliscafo della USTICALINES (doppia corsa giornaliera) se arrivate sull’isola prima delle 10,00 riuscirete a prenedere anche la nave di linea della SIREMAR.
I tempi di navigazione da Lampedusa a Linosa sono di circa 45 minuti con l’aliscafo e 2 ore con la nave. Leggi tutto “Come arrivare”

Linosa dove alloggiare

A Linosa scarseggiano le strutture alberghiere, ma è possibile affittare alloggi indipendenti, che dispongono di uso cucina e tutto ciò che serve in un’abitazione per trascorrere una vacanza in piena tranquillità.

Ecco le soluzioni: un Hotel aperto a fine luglio 2019, due B&B, un Camping e un Club composto da quattro casette in muratura. Inoltre, potrete affittare appartamenti, bilocali o monolocali ceduti per brevi periodi da privati.

Nella sezione come arrivare, troverete le indicazioni per arrivare dalla Sicilia ed i relativi orari di collegamenti marittimi con la motonave della Siremar“, “Traghetti delle Isole ed aliscafi della UsticaLines“.

Per qualsiasi altra informazione non presente nelle nostre pagine, potete visitare la sezione contatti.

 

 

 

 

 

Linosa riserva marina

  Zona A

E’ consentito:

l’accesso e la sosta delle imbarcazioni di servizio con compiti di sorveglianza e soccorso per attività di ricerca scientifica autorizzati dall’Ente gestore dell’area marina protetta.

 

 

  Zona B

E’ consentito:

La balneazione – Sono disciplinate dall’Ente gestore e compatibilmente con l’esigenza di tutela dei fondali;

Le visite guidate – a mezzo di centri d’immersione subacquea aventi sede nel Comune ricadente nell’area marina protetta;

Le immersioni subacquee;

La navigazione a motore – ai natanti e imbarcazioni, a velocità non superiore a cinque nodi, nonché la navigazione a vela e a remi;

La navigazione a motore – per il trasporto collettivo e le visite guidate, anche subacquee;

L’ancoraggio – in zone appositamente individuate, nonché ancoraggio con mazzera (cima e pietra) ai soli residenti nell’area marina protetta;

L’ormeggio – in zone appositamente individuate e opportunamente individuate;

L’ancoraggio – alle imbarcazioni a motore per il solo esercizio della pesca professionale, con attrezzi di piccola pesca;

Le attività di pesca-turismo  –  riservate a pescatori professionisti residenti;

La pesca sportiva – con lenza e canna riservata ai soli residenti nel Comune.

  Zona C

E’ consentito:

La balneazione – Sono disciplinate dall’Ente gestore e compatibilmente con l’esigenza di tutela dei fondali;

Le immersioni subacquee – a mezzo di centri d’immersione subacquea aventi sede nel Comune ricadente nell’area marina protetta;

Le immersioni subacquee;

La navigazione a motore – ai natanti e imbarcazioni, a velocità non superiore a dieci nodi, nonché la navigazione a vela e a remi;

La navigazione a motore – per il trasporto collettivo e le visite guidate, anche subacquee;

L’ancoraggio – in zone appositamente individuate, nonché l’ancoraggio con mazzera (cima e pietra) ai soli residenti nell’area marina protetta;

L’ormeggio – in zone appositamente individuate e opportunamente individuate;

L’ancoraggio – alle imbarcazioni a motore per il solo esercizio della pesca professionale, con attrezzi di piccola pesca;

Le attività di pesca-turismo – riservate a pescatori professionisti residenti;

La pesca sportiva – con lenza e canna riservata ai soli residenti nel Comune nonché ai non residenti dietro rilascio di specifica autorizzazione.